Nomina collegio con modalità estrazione ante articolo 57-ter

Finanza locale
18 Febbraio 2020
Categoria 
21.01 Elenco dei revisori degli enti locali
21.02 Nomina dei revisori degli enti locali
Sintesi/Massima 

In caso di estrazione avvenuta in vigenza del nuovo sistema di scelta del Presidente prima delle rettifiche informatiche apportate allo stesso, l'estrazione è valida.

Testo 

Si fa riferimento alla nota, trasmessa tramite Prefettura, relativa alla richiesta di parere circa l'orientamento di questa Direzione Centrale in ordine all'applicabilità dell'articolo 57-ter del D.L. n.124 del 2019, convertito con modificazioni dalla Legge n.157 del 2019.
In particolare, il comune intende esercitare la facoltà, di cui al comma 25 bis dell'articolo 16, del D.L. 138 del 2011, di eleggere il Presidente dell'organo tra i soggetti validamente inseriti nella fascia 3, formata ai sensi del regolamento di cui al D.M. n.23 del 2012 e nel contempo chiede se si debba procedere ad una nuova estrazione.
Al riguardo, si comunica quanto segue.
Dall'interpretazione letterale della norma del citato articolo 57-ter, emerge che la disposizione della lettera b) esplica i suoi effetti in via diretta dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge 124 del 2019 e non è subordinata alla modifica tramite decreto ministeriale, quindi gli enti, a far data dal 25 dicembre 2019 (data di entrata in vigore della legge 157 del 2019), hanno la facoltà di applicare la nuova disposizione relativa alla scelta del Presidente.
Ne consegue che dal 25 dicembre 2019 i consigli degli enti locali possono procedere con il nuovo sistema di scelta del presidente del collegio.
L'estrazione per il rinnovo dell'organo di revisione in questione è avvenuta il 30 dicembre 2019, secondo le modalità informatiche predisposte prima dell'entrata in vigore dell'articolo 57-ter, in quanto il periodo festivo e la complessità della banca dati in uso alle Prefetture per le estrazioni dei revisori, non hanno permesso di adeguare il tutto in tempo reale all'intervenuta modifica normativa.
Di conseguenza, la Prefettura dopo l'estrazione del 30 dicembre 2019 ha inviato al comune un elenco di revisori di cui tre nominativi per la nomina e sei come riserve.
Si conferma la validità dell'estrazione comunque avvenuta e si ritiene che, per semplificazione amministrativa e per non ledere le aspettative del terzo sorteggiato esponendo l'ente a possibili azioni legali, sarebbe opportuno che il consiglio comunale scegliesse la figura del Presidente del collegio nella terna.
Si rinvia, comunque, la decisione alla piena autonomia dell'ente che individuati i componenti del collegio nei primi due estratti, salvo scorrere la graduatoria in caso di rinuncia, potrebbe scegliere il Presidente tra tutti coloro che sono iscritti in fascia 3 nella Regione Campania.