Comunicato del 26 giugno 2018

Finanza locale
26 Giugno 2018
Riferimento Ufficio 
Direzione Centrale della Finanza Locale
Argomento 
Affari economici, finanziari e contabili in materia di enti locali

Com’è noto, la Direttiva sui servizi di pagamento nel mercato interno 2015/2366/UE del 25 novembre 2015 (cosiddetta PSD 2 - Payment Services Directive) è stata recepita nell’ordinamento italiano tramite l’emanazione del decreto legislativo 15 dicembre 2017, n.218.

L’applicazione alle Pubbliche amministrazioni dei principi recati dalla PSD2 decorre dal 1° gennaio 2019 per consentire l’adeguamento dei rapporti in essere fra le pubbliche amministrazioni, centrali e locali, e i soggetti cui è affidato il servizio di tesoreria o di cassa.

In proposito si richiama l’attenzione degli Enti Locali sul contenuto dell’unita circolare n.22 del 15 giugno 2018, predisposta congiuntamente dai Dipartimenti della Ragioneria Generale dello Stato e del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la quale vengono fornite alle Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del D. Lgs. n.165/2001, che si avvalgono di un servizio di tesoreria o di cassa affidato ad una banca o a Poste Italiane S.p.A., le informazioni essenziali sulle modifiche che la nuova normativa necessariamente apporterà al rapporto con i rispettivi tesorieri.

Si evidenzia, in particolare, che la predetta circolare precisa che le norme della c.d. PSD 2 richiedono un tempestivo adeguamento delle convenzioni di tesoreria/cassa in essere, senza che vi sia la necessità, salva l’ipotesi contemplata nell’ultimo periodo del paragrafo 1, di esperire una nuova gara.