Raccolta di giurisprudenza

La raccolta si propone di aggiornare gli addetti ai lavori circa l'evoluzione della giurisprudenza concernente, in particolare, il mondo delle autonomie.

L’accesso alle informazioni selezionate consente la consultazione delle più recenti pronunce della Corte Costituzionale, della Corte dei Conti, del Giudice Amministrativo e del Giudice ordinario.

I contenuti del compendio giuridico vengono regolarmente aggiornati con la più recente giurisprudenza amministrativa, nonché con le pronunce concernenti le diversificate materie su cui incide l’azione amministrativa delle commissioni straordinarie, allo scopo di supportare le Prefetture nonché le commissioni straordinarie incaricate di gestire gli enti locali sciolti per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso.

La giurisprudenza pubblicata segue l'ordine cronologico e può essere consultata per materia selezionando il campo categoria.

Categoria

Ente emittente

Data

Reset

Giurisprudenza
20 Gennaio 2016
Territorio e autonomie locali

La legge 23 dicembre 2014, n. 190, al fine di incentivare ulteriormente l’esercizio funzioni mediante unione o convenzione, consente al singolo comune di compensare le eventuali maggiori spese sostenute per il personale alle proprie dipendenze (o comunque ad esso riferibili agli effetti della [...]

Giurisprudenza
15 Gennaio 2016
Territorio e autonomie locali

La persistenza dell’efficacia dell’informativa ‘ormai scaduta’ (o, ciò che esprime il medesimo concetto, la c.d. ‘ultrattività’ dell’efficacia del provvedimento oltre il termine di scadenza della sua validità), può verificarsi solamente a condizione che la situazione che ha condotto all’adozione [...]

Giurisprudenza
14 Gennaio 2016
Territorio e autonomie locali

Dato che lo scioglimento dell’organo elettivo si connota quale misura di carattere straordinario per fronteggiare un’emergenza a sua volta straordinaria, sono legittimati ampi margini discrezionali di apprezzamento dell’amministrazione nel valutare gli elementi sui collegamenti diretti o [...]

Giurisprudenza
14 Gennaio 2016
Territorio e autonomie locali

A giudizio del Collegio, trattandosi di provvedimento che condivide natura e finalità con le informative antimafia interdittive, differenziandosi da esse solo per la forma negativa anziché affermativa, il provvedimento di diniego di iscrizione nella “white list” deve rispondere agli stessi [...]

Giurisprudenza
12 Gennaio 2016
Territorio e autonomie locali

 Il Collegio condivide il principio secondo il quale, se è vero che l’art. 84, comma 4, lett. a), del codice antimafia prende in considerazione taluni provvedimenti giurisdizionali e taluni reati da cui è possibile desumere l’esistenza del pericolo di condizionamento mafioso, tra i quali il [...]

Giurisprudenza
18 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

 
 
-Nel caso in esame  viene chiaramente affermata in sede penale la “non sufficienza”degli indizi atti  a dimostrare l’influenza di ambienti mafiosi; dato questo che non può non creare dubbi e perplessità anche in sede di elaborazione di una tutela anticipata come quella affidata [...]

Giurisprudenza
15 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

-  L’Amministrazione è esonerata dall’obbligo di comunicazione di cui all’art. 7 della l. 7 agosto 1990 n. 241, relativamente all’informativa antimafia e al successivo provvedimento di revoca di un’aggiudicazione rilasciata, atteso che si tratta di procedimento in materia di tutela antimafia, [...]

Giurisprudenza
15 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

L’emissione del provvedimento interdittivo non necessariamente deve essere preceduta dall’adozione delle misure di cui al comma 1 dell’art. 32 del d.l. 90/2014, sicché il Prefetto può legittimamente emettere l’informativa, ricorrendone i presupposti di cui all’art. 91 del d. lgs. 159/2011, salvo [...]

Giurisprudenza
7 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

Il provvedimento dissolutorio degli organi rappresentativi del Comune di XXXX, adottato sul riscontro dei presupposti previsti dall’art. 143 del d.lgs. n. 267 del 2000, ha superato lo scrutinio di legittimità da parte degli organi di giustizia amministrativa.
Dalle verifiche ispettive [...]

Giurisprudenza
4 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

Il giudice amministrativo ha dichiarato  cessata la materia del contendere con riferimento alla censura riguardante la rappresentanza di genere per asserita violazione della norma sulla rappresentanza di genere di cui alla legge n. 56/14. Ciò in quanto il  Comune, in autotutela,  ha  provveduto [...]

Giurisprudenza
2 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

La misura di cui all’art. 143, comma 5, ha carattere temporaneo e non deve collegarsi all’accertamento di specifiche responsabilità, sanzionabili in sede penale e tantomeno a puntuali figure di illecito disciplinare. La predetta misura può adottarsi nei casi in cui la situazione di [...]

Giurisprudenza
1 Dicembre 2015
Territorio e autonomie locali

L’interdittiva antimafia è volta a garantire un ruolo di massima anticipazione all’azione di prevenzione in ordine ai pericoli di inquinamento mafioso, con la conseguenza che è sufficiente che vi sia un quadro indiziario tale da generare un ragionevole convincimento sulla sussistenza di un “ [...]

Giurisprudenza
26 Novembre 2015
Territorio e autonomie locali

Con riferimento alla  legittimazione ad agire, il collegio ha ritenuto che non  può ravvisarsi  la sussistenza dell’interesse al ricorso  da parte dei ricorrenti come semplici cittadini, dal momento che lo Statuto prevede che gli Assessori possano essere scelti solo tra i candidati non eletti [...]

Giurisprudenza
24 Novembre 2015
Territorio e autonomie locali

Secondo quanto osservato dalla difesa comunale, l’impugnazione proposta dalle associazioni ricorrenti sarebbe inammissibile in quanto volta a sindacare nel merito un atto politico;  il provvedimento di nomina degli assessori sarebbe espressione di un potere di scelta dell’organo di vertice dell’ [...]

Giurisprudenza
17 Novembre 2015
Territorio e autonomie locali

Prima di ‘spedire’, affinchè possa essere ‘ultrattivamente utilizzata’, una informativa ‘ormai scaduta’ (per decorso del termine di validità), l’Amministrazione prefettizia competente ad emetterla ha almeno l’obbligo di verificare che le condizioni che ne hanno determinato l’originaria emissione [...]

Giurisprudenza
17 Novembre 2015
Territorio e autonomie locali
-Nel quadro degli strumenti di contrasto del fenomeno mafioso, le disposizioni contenute nel “codice delle leggi antimafia” consentono al Prefetto di adottare un’informativa ostativa allorquando sussistano tentativi di infiltrazione mafiosa desumibili da provvedimenti giudiziari per reati [...]
Giurisprudenza
3 Novembre 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dei corpi rappresentativi del Comune, di cui all’art. 143 del Dlg 267/2003 per infiltrazioni mafiose, ha natura di atto non già sanzionatorio, bensì preventivo e cautelare. Sicché i termini colà previsti, decorrenti dalla data di insediamento della Commissione (c. 2) e, [...]

Giurisprudenza
19 Ottobre 2015
Territorio e autonomie locali

I parametri definiti dall’art. 143 TUEL ai fini dello scioglimento del Consiglio comunale sono la accertata o notoria diffusione sul territorio della criminalità organizzata; le precarie condizioni di funzionalità dell’ente in conseguenza del condizionamento criminale; un rapporto di causa [...]

Giurisprudenza
5 Ottobre 2015
Territorio e autonomie locali

Per quanto concerne la asserita tardività del ricorso, il giudice amministrativo ha precisato che il dies a quo dal quale decorre il termine per impugnare il provvedimento di nomina degli assessori decorre dalla pubblicazione dell’atto consiliare. Ai sensi dell’art. 46, comma 2, d.lgs. [...]

Giurisprudenza
5 Ottobre 2015
Territorio e autonomie locali

Valga quanto precisato dal Consiglio di Stato (Sez. III, 24.4.15, n. 2054), secondo cui lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose costituisce una misura straordinaria di prevenzione (Corte Cost. n. 103/1993), che l'ordinamento ha apprestato per rimediare a situazioni [...]

Giurisprudenza
28 Settembre 2015
Territorio e autonomie locali

In presenza di un’informativa prefettizia antimafia che accerti il pericolo di condizionamento dell’impresa da parte della criminalità organizzata, non residua in capo all’organismo committente alcuna possibilità di sindacato nel merito dei presupposti che hanno indotto il Prefetto alla sua [...]

Giurisprudenza
28 Settembre 2015
Territorio e autonomie locali

Le vicende che costituiscono il presupposto del provvedimento di scioglimento devono essere considerate nel loro insieme, e non atomisticamente, e devono risultare idonee a delineare, con una ragionevole ricostruzione, il quadro complessivo del condizionamento mafioso. In particolare, assumono [...]

Giurisprudenza
20 Agosto 2015
Territorio e autonomie locali

La costante giurisprudenza amministrativa ai fini dello scioglimento ritiene sufficiente che la puntuale indicazione di plurimi ed univoci elementi indicanti la ragionevole presenza di fenomeni in atto di infiltrazione o di condizionamento da parte della criminalità organizzata risulti dal [...]

Giurisprudenza
28 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali
 - La configurabilità della responsabilità della pubblica amministrazione per i danni provocati dall’adozione di un provvedimento illegittimo esige, innanzitutto, la dimostrazione del dolo o della colpa, da valersi quale elemento costitutivo del diritto al risarcimento, dell’autorità che lo ha [...]
Giurisprudenza
28 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

L’art. 143 TUEL, primo comma, per addivenire allo scioglimento del Consiglio comunale richiede che emergano concreti, univoci e rilevanti elementi circa collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori, ovvero circa forme di [...]

Giurisprudenza
20 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dei consigli comunali e provinciali, per i quali siano emersi collegamenti con i fenomeni mafiosi, è volto ad evitare che il loro permanere alla guida degli enti esponenziali delle comunità locali sia di pregiudizio per i legittimi interessi di queste: lo scioglimento è perciò [...]

Giurisprudenza
20 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento ed il commissariamento degli organi elettivi locali consente di contrastare una patologia del sistema democratico: quella dell'infiltrazione della criminalità organizzata nelle istituzioni. Si tratta, perciò, di una particolare misura di controllo sugli organi posta dall' [...]

Giurisprudenza
20 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dell’organo elettivo si connota quale misura di carattere straordinario per fronteggiare un’emergenza a sua volta straordinaria. Pertanto, sono legittimati ampi margini discrezionali di apprezzamento dell’amministrazione nel valutare gli elementi sui collegamenti diretti o [...]

Giurisprudenza
20 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dei consigli comunali e provinciali, per i quali siano emersi collegamenti con i fenomeni mafiosi, è volto ad evitare che il loro permanere alla guida degli enti esponenziali delle comunità locali sia di pregiudizio per i legittimi interessi di queste: lo scioglimento è perciò [...]

Giurisprudenza
17 Luglio 2015
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dell’organo elettivo si connota quale misura di carattere straordinario per fronteggiare un’emergenza straordinaria.Nel relativo procedimento sono giustificati ampi margini nella potestà di apprezzamento dell’amministrazione nel valutare gli elementi su collegamenti diretti o [...]