Raccolta di giurisprudenza

La raccolta si propone di aggiornare gli addetti ai lavori circa l'evoluzione della giurisprudenza concernente, in particolare, il mondo delle autonomie.

L’accesso alle informazioni selezionate consente la consultazione delle più recenti pronunce della Corte Costituzionale, della Corte dei Conti, del Giudice Amministrativo e del Giudice ordinario.

I contenuti del compendio giuridico vengono regolarmente aggiornati con la più recente giurisprudenza amministrativa, nonché con le pronunce concernenti le diversificate materie su cui incide l’azione amministrativa delle commissioni straordinarie, allo scopo di supportare le Prefetture nonché le commissioni straordinarie incaricate di gestire gli enti locali sciolti per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso.

La giurisprudenza pubblicata segue l'ordine cronologico e può essere consultata per materia selezionando il campo categoria.

Categoria

Ente emittente

Data

Reset

Giurisprudenza
6 Aprile 2005
Territorio e autonomie locali

Il disposto letterale dell'art.143 d.lgs.vo n. 267/2000- che considera sufficiente la presenza di "elementi" non meglio specificati su "collegamenti" o "forme di condizionamento" - è indicativo del disegno legislativo di individuare la sussistenza di un rapporto fra gli amministratori e la [...]

Giurisprudenza
18 Gennaio 2005
Territorio e autonomie locali

Tra le controversie soggette al rito speciale di cui al comma 1, lett.g) dell’art. 23 bis L. n. 1034/1971, sono compresi “ i provvedimenti di scioglimento degli enti locali e quelli connessi concernenti la formazione e il funzionamento degli organi”. Tale formula appare chiara ed intende fare [...]

Giurisprudenza
10 Gennaio 2005
Territorio e autonomie locali

La legge sopravvenuta, allorchè non abbia valore di interpretazione autentica, va riconosciuta, in base agli ordinari principi che regolano l’applicazione della legge nel tempo, che essa dispone per l’avvenire. La protocollazione delle dimissioni stesse fa sì che la dichiarazione di volontà del [...]

Giurisprudenza
15 Novembre 2004
Territorio e autonomie locali

Il solo fatto della presenza in consiglio comunale di consiglieri di pposizione “attenzionati” sul piano della prevenzione anticamorra è del tutto insufficiente a dimostrare la condizionabilità della maggioranza consiliare e del governo cittadino.
Senza una ricostruzione di un ridisegno [...]

Giurisprudenza
20 Ottobre 2004
Territorio e autonomie locali

L'annullamento governativo (ex art. 138 del 267/2000) di uno statuto comunale impone il preventivo avviso di inizio del procedimento all’Ente locale interessato.

Giurisprudenza
1 Luglio 2004
Territorio e autonomie locali

Perché possa dirsi che la permanenza in carica di un amministratore locale perseguito per un determinato reato dia luogo ai “gravi motivi di ordine pubblico” di cui all’art.142 del T.U.E.L., occorre ( per consolidata giurisprudenza) che sussistano fatti ulteriori rispetto alla semplice pendenza [...]

Giurisprudenza
4 Maggio 2004
Territorio e autonomie locali

La controversia relative allo scioglimento del Consiglio comunale e degli altri organi amministrativi del comune ricade nella previsione dell’art.23 bis lett.g) della legge 6 dicembre 1971, n.1034, introdotto dall’art.4 della legge 205 del 2000, il quale stabilisce espressamente il termine per [...]

Giurisprudenza
18 Marzo 2004
Territorio e autonomie locali

L’articolo 143 del D.Lgs. n.267/2000 non ha finalità repressive, nei confronti dei singoli, bensì di salvaguardia dell’amministrazione pubblica di fronte alla pressione e all’influenza della criminalità organizzata.

Giurisprudenza
21 Novembre 2003
Territorio e autonomie locali

La funzione della disposizione di cui all'art. 141, comma 6, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (ove è stabilito che il decreto di scioglimento del Consiglio comunale è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana) si connette non solo alla esigenza di dare [...]

Giurisprudenza
11 Novembre 2003
Territorio e autonomie locali

E' illegittimo il provvedimento di scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose o per condizionamenti della criminalità organizzata, ai sensi dell'art. 143 del T.U. EE.LL., nel caso in cui gli atti amministrativi posti a base del provvedimento di scioglimento non comprovino un [...]

Giurisprudenza
19 Giugno 2003
Territorio e autonomie locali

Il divieto di accesso agli atti amministrativi previsto dal D.M. 10 maggio 1994, n.415, art.3, comma 1, lett. m ) e comma 2, in caso di scioglimento e sospensione dei consigli comunali e provinciali ( L.8 giugno 1990, n.142, art.39) o in caso di sospensione e rimozione di amministratori di enti [...]

Giurisprudenza
2 Aprile 2003
Territorio e autonomie locali

Il decreto di scioglimento di un consiglio comunale, disposto ai sensi dell'art. 141 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (t.u.ee.ll.), per le dimissioni di oltre la metà dei consiglieri, è legittimo, ove le dimissioni stesse siano state presentate al protocollo del comune da uno solo [...]

Giurisprudenza
17 Gennaio 2003
Territorio e autonomie locali

Nelle ipotesi di dimissioni inviate tramite posta, presentate mediante nuncius, nonché tutte le volte in cui la certezza in ordine alla paternità, al contenuto ed alla data della dichiarazione non sia insita nelle modalità di presentazione - ad es., personale presenza di consiglieri dimissionari [...]

Giurisprudenza
17 Gennaio 2003
Territorio e autonomie locali

Il legislatore ha ritenuto di ancorare lo scioglimento del consiglio comunale per dimissioni ultra dimidium (art. 141, D.Lgs. n. 267 del 2000) al dato oggettivo e reale della contestualità ovvero della contemporaneità della presentazione delle medesime, con ciò denotando la mutua implicazione [...]

Giurisprudenza
4 Novembre 2002
Territorio e autonomie locali

L'art. 143 d.lgs.vo n. 267/2000 considera sufficiente, per quanto attiene al "rapporto" fra gli amministratori e la criminalità organizzata, circostanze che presentano un grado di significatività e di concludenza inferiore di quelle che legittimano l’avvio dell’azione penale o l’adozione delle [...]

Giurisprudenza
29 Gennaio 2002
Territorio e autonomie locali

Il decreto di rimozione, adottato ai sensi dell’art. 40 della legge 8 giugno 1990, n.142 prevede una generale misura sanzionatoria a carico di amministratori locali in presenza di gravi e persistenti violazioni di legge e di (altrettanto) gravi motivi di ordine pubblico.
Ancorché trattasi [...]

Giurisprudenza
4 Aprile 2001
Territorio e autonomie locali

Dichiarata la improcedibilità del ricorso, per sopravvenuta carenza di interesse del ricorrente, essendo stato costituito il nuovo Consiglio Comunale ed avendo l’interessato ottenuto, in sede cautelare dinanzi al Consiglio di Stato, la sospensione del decreto di rimozione impugnato.

Giurisprudenza
30 Gennaio 2001
Territorio e autonomie locali

Il potere dell’organo straordinario investito della gestione degli enti locali, i cui consigli siano stati sciolti per accertata ingerenza delle organizzazioni illecite si estende, a norma della L.19 marzo 1990, n.55, alla possibilità di determinazioni dirette a disciplinare in modo uniforme le [...]

Giurisprudenza
3 Marzo 2000
Territorio e autonomie locali

Nella specie la circostanza che il ricorrente sia stato sottoposto a procedimento penale per il reato di concorso in corruzione, in disparte ogni valutazione circa la doverosa salvaguardia del principio di non colpevolezza dell’indagato o dell’imputato fino ad una diversa definizione del [...]

Giurisprudenza
25 Maggio 1998
Territorio e autonomie locali

Ai fini dell'applicazione dell'art. 40 l. 8 giugno 1990 n. 142 (rimozione e sospensione degli amministratori) le violazioni penali entrano nel sistema dei controlli degli amministratori con le caratteristiche anche processuali che dette violazioni qualificano, e cioè con i criteri del passaggio [...]

Giurisprudenza
10 Febbraio 1998
Territorio e autonomie locali

Viene giudicato illegittimo, in base al disposto dell'art.40, comma 1, l. 8 giugno 1990, n.142, il provvedimento con il quale viene disposta la rimozione del Sindaco dalla carica per ragioni di ordine pubblico, ma che venga motivata con la necessità di tutelare il buon funzionamento ed il [...]

Giurisprudenza
26 Novembre 1997
Territorio e autonomie locali

La mera pendenza di un procedimento penale, a fronte del quale il legislatore ha escluso l'incompatibilità con l'esercizio di funzioni pubbliche, non può essere posta a base dell'adozione del provvedimento di rimozione adottato ai sensi dell'art. 40 l. 8 giugno 1990 n. 142, dovendosi ritenere [...]

Giurisprudenza
19 Marzo 1995
Territorio e autonomie locali

Lo scioglimento dei consigli comunali e provinciali per i quali siano emersi collegamenti con i fenomeni mafiosi, disposto ai sensi dell’art.15 bis legge n.55 del 1990 (introdotto dall’art.1 d.l. 31 maggio 1991, n.164) , è volto ad evitare che il permanere di quegli organi alla guida degli enti [...]