TAR Basilicata, Sez.I – Sentenza del 15 luglio 2020, n.460

Territorio e autonomie locali
15 Luglio 2020
Categoria 
01 Ordinamento Istituzionale
Principi enucleati dalla pronuncia 

Il consigliere non può impugnare la delibera di giunta che modifica la denominazione di una strada

Estratto/Sintesi: 

La legittimazione del consigliere a ricorrere contro il comune quando vengono dedotte censure incidenti in via diretta sul suo diritto all'ufficio, risulta giustificata dalla circostanza che il giudizio amministrativo è finalizzato a risolvere conflitti intersoggettivi e non controversie fra organi dello stesso ente. Pertanto, il consigliere comunale non può impugnare la delibera di giunta con la quale è stata modificata la denominazione di alcune strade comunali poiché tale materia non rientra nell'ambito degli atti indicati dall'art.42 del T.U.O.E.L., di competenza del consiglio.